domenica 8 novembre 2009

Raccolta acque piovane

Alcuni acciacchi di stagione e le incessanti piogge di questi giorni stanno ostacolando la raccolta delle olive. Recupererò nei prossimi giorni, tempo permettendo. Intanto scribacchio qualcosa ed osservo la pioggia. Tanta pioggia!
pioggia Toscana
















Ricordando dei lunghi periodi di siccità un primo pensiero è quello di provare a raccogliere l'acqua piovana per i periodi estivi, magari per irrigare l'orto ed annaffiare il giardino.

La piovosità in provincia di Pisa è di quasi 900 mm/anno con periodi più piovosi in autunno e siccitosi nel periodo estivo.
precipitazioni mensili














In alcune aree alpine si raggiungono valori assai più elevati, attorno ai 3000 mm/anno mentre altre zone costiere del sud non superano i 400 mm/anno.

Disponendo di un tetto di circa 200 metri quadrati, quale è quello di casa mia, potrei raccogliere nel corso dell'anno circa 180 metri cubi di acqua (200mq X 900mm/anno). Per questo dovrei convogliare tutti i pluviali verso una cisterna di dimensioni mostruose ed ovviamente realizzare un impianto di pompaggio.

Nel mio caso potrei anche accontentarmi di una cisterna di dimensioni minori avendo un fabbisogno di acqua di circa 0,5 mc al giorno nei periodi da Maggio ad Agosto per un totale di circa 60mc. Ma le dimensioni sarebbero comunque notevoli: almeno 20mc di cisterna!!

Nota: la dimensione della cisterna va scelta in funzione del fabbisogno di acqua nei vari momenti dell'anno tenendo conto della piovosità media annua. Che dipenda dal fabbisogno non vi è dubbio, infatti, se non avessimo bisogno di acqua non saremmo nemmeno qui a parlare di cisterne! Ovviamente dipende anche dalla piovosità; nel caso di piogge frequenti tutto l'anno potremmo cavarcela con una piccola cisterna mentre nel caso di forti piogge concentrate in un breve periodo dovremmo ricorrere ad una cisterna di grosse dimensioni. 

In termini economici, ipotizzando di avere già convogliato tutti i pluviali in un'unica tubazione, per realizzare l'impianto, saranno necessari circa 6.000 euro (dato molto spannometrico!) con un risparmio di circa 100 euro all'anno sulla bolletta dell'acqua. Un investimento tutt'altro che conveniente. Peccato, con tutta quest'acqua piovana!!!

L'acqua, dalle mie parti, ha un costo di circa 1 euro/mc. Il prezzo, in realtà, è progressivo e varia secondo gli scaglioni di consumo.


A conti fatti non è nemmeno tanto cara e da altre parti i costi sono decisamente superiori. In Germania ad esempio 1 mc costa quasi 4 euro!

Tornando alla raccolta dell'acqua potrei riconsiderare di mettere in funzione due vecchi pozzi da tempo in disuso. Sono pozzi freatici profondi 6-7 metri con un diametro di poco più di 1 metro.

Ne parlerò in un prossimo post dopo un'accurato sopralluogo.

Post correlati:
L'acqua del pozzo

4 commenti:

  1. ovviamente l'acqua non costa mediamente 1,00€ al litro, ma al metro cubo, altrimenti sarebbe più conveniente usare l'acqua in bottiglia.

    RispondiElimina
  2. Ciao Anonimo, certamente il costo è riferito al metro cubo. Mi scuso con i lettori e ti ringrazio per l'osservazione. Correggerò l'errore quanto prima.
    Un saluto
    MaxT

    RispondiElimina
  3. Ciao, mi sono imbattuto per caso in questo blog, e ho visto che abbiamo avuto la stessa idea di usare un vecchio pozzo per la raccolta dell'aqua piovana. Anche io ho un pozzo di circa 1-1,5 metri di diametro e profondo circa 5-6 metri. Ma non ho trovato il post in cui ne parli... Me lo sono perso o non l'hai scritto?? Grazie! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gatonegro, parlo in generale di pozzi (freatici ed artesiani) in questo articolo:
      http://myecomondo.blogspot.com/2009/11/lacqua-del-pozzo.html
      Al momento non mi sono ancora deciso ad utilizzare il pozzo di fronte a casa se non qualche volta pescando l'acqua con un secchio ed una fune.
      Un saluto

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post più popolari