sabato 22 gennaio 2011

Funzionamento di una serra solare

La realizzazione di una serra solare può ridurre il fabbisogno di calore di un edificio in modo significativo. Possiamo renderci conto delle potenzialità di questa tecnologia pensando a come si surriscalda l'abitacolo di un'auto esposta al sole. Questo fenomeno, piacevole nei periodi invernali, diventa insopportabile d'estate.
serra solare sistemi passivi apporti solari

Le serre solari infatti devono essere progettate in modo da sfruttare al massimo l'irraggiamento solare nei periodi freddi evitando il surriscaldamento nei periodi estivi. Nella progettazione è necessario pertanto porre tanta attenzione nel regime invernale quanto in quello estivo specie nelle zone climatiche più temperate.

Le serre solari, insieme ad altre tecnologie, fanno parte dei sistemi solari passivi così chiamati in quanto il loro funzionamento non richiede elementi impiantistici ed è garantito dalle sole scelte edilizio-costruttive (orientamento, esposizione, materiali, etc). 

Dal punto di vista realizzativo esistono diverse tipologie di serre solari. Quelle addossate hanno il pregio di consentire un'ampia libertà espressiva dal punto di vista architettonico risultando, al contempo, tra i sistemi più efficienti.

I benefici di una serra solare addossata, dal punto di vista energetico, sono di 3 tipologie: minor dispersione, apporti solari diretti ed apporti solari indiretti.

serra bioclimatica sistemi passivi apporti solari diretti indiretti

Riduzione della dispersione di calore
La minor dispersione è dovuta alla presenza della serra solare che costituisce un'isolamento aggiuntivo dell'edificio riducendo la dispersione di calore dalla parete su cui è addossata.

Questa tipologia di beneficio non è propriamente tipica delle serre solari in quanto la presenza di un qualsiasi ambiente adiacente non riscaldato (rimessa, garage, etc) porta sempre ad una riduzione delle dispersioni. Peraltro, la riduzione delle dispersioni potrebbe anche essere ottenuta isolando meglio la parete. 

Apporti solari diretti
Gli apporti solari diretti sono costituiti dalla frazione di energia solare che penetra direttamente nell'ambiente riscaldato attraverso le superfici vetrate e gli elementi opachi. Sono presenti sia in assenza della serra solare che in sua presenza dal momento che la superficie vetrata della serra lascia passare la radiazione solare.

Apporti solari indiretti
Gli apporti solari indiretti sono costituiti da quella parte dell'energia solare che penetra all'interno della serra ed è assorbita dagli elementi opachi interni alla serra, quali il pavimento, la parete di separazione, etc. Una parte di questo calore intrappolato all'interno della serra verrà ceduto all'ambiente climatizzato.

Post correlati:
La serra solare, contenimento dei consumi ed arricchimento architettonico
Requisiti delle serre solari
Serra solare - calcolo della dispersione di calore e degli apporti solari diretti ed indiretti

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post più popolari