domenica 12 dicembre 2010

Iter per la certificazione energetica in Toscana

Come riportavo in un precedente post la certificazione energetica in Toscana è obbligatoria dal 18 Marzo 2010 per le seguenti categorie di edifici ed interventi:
  1. Gli edifici di nuova costruzione;
  2. Gli edifici oggetto di interventi di ricostruzione a seguito di demolizione;
  3. Gli edifici esistenti di superficie utile lorda superiore a mille metri quadrati, oggetto di interventi di ristrutturazione edilizia che riguardano l’intera struttura;
  4. Gli immobili oggetto di atti di trasferimento a titolo oneroso (compravendita e similari)
  5. Gli immobili oggetto di contratto di locazione.Per quanto riguarda l'iter da seguire per la certificazione energetica si procede in modo differente a seconda della tipologia di intervento 
In funzione della tipologia di edificio/intervento, vi sono iter differenti per la certificazione energetica ed in attesa che venga reso disponibile il servizio informativo regionale SIR la certificazione energetica viene trasmessa in forma cartacea o in formato file.

CASO A - EDIFICI DI NUOVA COSTRUZIONE O EDIFICI OGGETTO DI INTERVENTO DI RISTRUTTURAZIONE
  1. A seguito del rilascio del permesso di costruire o della presentazione della dichiarazione di inizio attività (DIA) il committente incarica il certificatore energetico per l'elaborazione dell'ACE.
  2. L'anagrafica del certificatore energetico viene riportata sulla comunicazione di inizio lavori da presentare al Comune.
  3. Il certificatore energetico acquisisce il progetto completo dell'opera edilizia ed è informato sulle fasi costruttive per consentire al certificatore eventuali ispezioni/collaudi in corso d'opera.
  4. Il certificatore elabora è compila l'ACE e ne trasmette copia al committente.
  5. Entro 15 giorni dalla consegna al committente copia dell'ACE va trasmesso alla regione
  6. Con la comunicazione di fine lavori viene anche trasmessa copia dell'ACE al Comune.
  7. L'ACE deve essere menzionato nell'eventuale certificato di Abitabilità/Agibilità.

CASO B - EDIFICI ESISTENTI

  1. Il committente incarica il certificatore energetico per l'elaborazione dell'ACE.
  2. Il certificatore energetico reperisce il progetto dell'edificio, la relazione tecnica (L10/91) ed altra documentazione eventualmente disponibile ed effettua le verifiche ed ispezioni necessarie
  3. Il certificatore elabora è compila l'ACE e ne trasmette copia al committente.
  4. Entro 15 giorni dalla consegna al committente copia dell'ACE va trasmesso alla regione
  5. L'ACE deve essere menzionato nell'atto di trasferimento o nel contratto di locazione.
Nota: Nel caso in cui l’attestato di certificazione energetica sia relativo ad impianti o edifici produttivi questo va trasmesso attraverso la rete regionale degli sportelli unici per le attività produttive (SUAP) e non al Comune.

Mentre la trasmissione dell'ACE al committente ed al Comune avviene in forma cartacea (con firma e timbro in originale) la trasmissione dell'ACE alla regione può essere effettuata come descritto di seguito.

COME TRASMETTERE COPIA DELL'ACE ALLA REGIONE

La copia dell'ACE deve essere inviata come file alla casella di posta elettronica

certificazione-energetica@regione.toscana.it

Il certificato dovrà essere costituito da un unico file (ad esempio in formato PDF) nominato con una stringa contenente le seguenti informazioni:
  • data di invio del certificato (anno, mese, giorno)
  • partita iva del certificatore o codice fiscale
  • numero progressivo del certificato (ad esempio 001 per il primo ACE)

 La stringa sarà quindi così composta:

AAAA_MM_GG-PARTITA IVA o CODICE FISCALE-NUMERO PROGRESSIVO


  • Il file in questione dovrà essere completo di firma digitale del professionista che ha emesso l'ACE
  • Per coloro che, ad oggi, siano sprovvisti di firma digitale, saranno accettati altri formati, in cui siano comunque sempre presenti e riconoscibili l’identificazione chiara dell’immobile interessato nonché la firma e il timbro professionale dei professionisti
  • Nel caso ultimo di impossibilità ad una trasmissione in formato digitale, copia cartacea firmata del certificato, completo di timbro professionale potrà essere inoltrata per posta all'indirizzo:

Regione Toscana
Direzione Generale Politiche territoriali e ambientali
Settore Miniere e energia
Via di Novoli 26 – 50127 Firenze



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post più popolari