domenica 5 febbraio 2012

Noble Gas Engine - Il rivoluzionario motore di PlasmaERG

Non ci siamo ancora risvegliati dal magico sogno del e-cat di Andrea Rossi che l'annuncio di un'altro marchingegno per la produzione di tanta energia pulita a costi ridicoli ci fa nuovamente sognare.

Il Noble Gas Engine (motore a gas nobili), realizzato dalla compagnia PlasmaERG in collaborazione con la Inteligentry è quasi pronto per i test e le dimostrazioni.

Come nel caso dell'energy-catalizer anche l'idea di produrre energia attraverso l'eccitazione di gas nobili non è nuova. Ci aveva già pensato un certo Joseph Papp con il suo Papp Engine (motore Papp) con esiti poco significativi se non disastrosi. La sua invenzione non convinse buona parte della comunità scientifica di allora e da alcuni fu considerato un impostore.

Ora, merito forse delle nuove possibilità tecnologiche, il motore a gas nobili viene riproposto. La meccanica è già assemblata mentre stanno finendo di approntare l'elettronica. Proprio l'elettronica sembra essere il cuore del sistema, la chiave di volta o se preferite, perpetuando nell'analogia, l'ingrediente segreto (per chi non avesse seguito l'odissea dell'e-cat, il suo funzionamento è reso possibile da un misterioso catalizzatore che innesca la reazione nucleare).
Il motore, simile ad un motore a scoppio, non usa combustibili convenzionali ma una miscela di gas pre-caricata all'interno della camera di combustione. La miscela di gas è sottoposta ad un accurato processo governato dal sistema di controllo elettronico. Inizialmente il gas viene eccitato generando un'atmosfera ionizzata (Plasma). Un successivo innesco, avvia un potente processo di espansione (Plasmic Transition Process) che mette in moto il pistone. L'interruzione dell'eccitazione riporta il gas allo stato di quiete causando vuoto parziale ed un fenomeno noto come negative thermal spike, che lascia i gas pronti per il ciclo successivo.

Una piccola quantità di gas è sufficiente per garantire lo sviluppo di oltre 70kW di potenze per un periodo di circa 6 mesi. I costi sono irrisori, il gas è innocuo ed abbondante e non vi sono emissioni. E' assente anche la produzione di calore per cui il motore non necessita di sistemi di refrigerazione e promette esigenze minime di manutenzione.

Come per l'e-cat le applicazioni potrebbero essere molteplici in quanto le due macchine producono energia pulita a costi quasi zero. Le due invenzioni sono, però, in qualche modo complementari prestandosi, la prima (e-cat), alla produzione di calore (riscaldamento e processi industriale) e la seconda (Noble Gas Engine), come propulsore per veicoli (auto, imbarcazioni, etc).

Intanto i costi dell'energia continuano a salire, ma noi, in attesa delle prossime imprese degli inventori, continuiamo a sognare.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post più popolari