lunedì 2 gennaio 2012

Indice di prestazione energetica obbligatorio su tutti gli annunci immobiliari

Il nuovo anno, per quanto concerne la compravendita degli edifici, ha portato un'importante novità. Si tratta dell'obbligo, a decorrere dal 1 Gennaio 2012, di indicare l'indice di prestazione energetica EP su tutti gli annunci commerciali di vendita. Tale novità riguarda principalmente le agenzie immobiliari e naturalmente i proprietari che desiderano mettere in vendita i propri immobili.

L'obbligo è sancito dal Decreto Legislativo 3 Marzo 2011, n. 28 che all'Articolo 13 stabilisce che: Nel caso di offerta di trasferimento a titolo oneroso di edifici o di singole unità immobiliari, a decorrere dal 1° gennaio 2012 gli annunci commerciali di vendita riportano l’indice di prestazione energetica contenuto nell’attestato di certificazione energetica.


Vediamo di capire meglio cosa comporta questa novità con speciale riferimento al mercato immobiliare in Toscana.

Sin'ora l'obbligatorietà di fornire l'Attestato di Certificazione Energetica (ACE) riguardava solo l'atto di compravendita o locazione. Tuttavia la Regione Toscana aveva optato per una introduzione soft della Certificazione Energetica, concedendo la possibilità di indicare sul contratto, qualora l'edificio fosse sprovvisto di ACE , "edificio in Classe G con pessime caratteristiche energetiche". Una scappatoia alla quale in molti hanno fatto ricorso.

Ora, per gli edifici offerti in vendita (per quelli offerti in locazione non cambia nulla!) la situazione cambia profondamente. L'indice di prestazione energetica, infatti, può essere ricavato solo mediante una Certificazione Energetica eseguita da un professionista abilitato. Non sarà più possibile, quindi, ricorrere all'autocertificazione indicando "edificio in Classe G ...". 

Ma cosa s'intende per indice di prestazione energetica? Per indice di prestazione energetica di un edificio s'intende quello globale (EPgl) che è la somma di 4 termini:

EPgl = EPi + EPacs + EPe + EPill

I 4 termini tengono conto rispettivamente di:
EPi - indice di prestazione energetica per il riscaldamento
EPacs - indice di prestazione energetica per l'acqua calda sanitaria
EPe - indice di prestazione energetica per la climatizzazione estiva
EPill - indice di prestazione energeticae per l'illuminazione

Tuttavia, ad oggi, l'indice di prestazione energetica globale (EPgl) considera solo la climatizzazione invernale (EPi) e la preparazione dell’acqua calda sanitaria (EPacs). La metodologia verrà integrata con futuri atti legislativi. Per evitare fraintendimenti, a mio parere, converrebbe indicare negli annunci con precisione quali termini sono inclusi nell'indice.

Redigere un ACE comporta naturalmente dei costi. Per una certificazione eseguita con professionalità i costi partono dai 300 euro ed aumentano con le dimensioni e la complessità dell'edificio. Tali oneri saranno a carico dell'acquirente o del venditore.

Al momento, in Toscana, non sono previste sanzioni per la mancata indicazione delle prestazioni energetiche negli annunci commerciali ma è probabile che vengano introdotte prossimamente in analogia a quanto già fatto dalla Regione Lombardia. Per le agenzie immobiliare una maggiore attenzione alle prestazioni energetiche degli immobili offerti potrebbe divenire presto un elemento distintivo.



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post più popolari