venerdì 30 luglio 2010

Riti magici per propiziare la pioggia, Dodolske Pesme

Bhe, le giornate si sono raffrescate parecchio e la temperatura ora è più che piacevole. Se posso chiedere ora ci vorrebbe un po di pioggia ma mi raccomando non un acquazzone devastante come quelli di Maggio e Giugno. Magari una delicata pioggerellina che per una giornata possa risollevare un po le piante, richiudere le crepe nel terreno arso dal sole, ripulire dalla polvere le strade e già che ci siamo una sciacquata anche alla mia auto che ne ha tanto bisogno.

Oggi mia moglie canticchiava una antica canzone propiziatoria per la pioggia. Un canto popolare, trascinante, al quale mi sono unito anch'io. Ecco le parole.

Mi idemo preko polja, oj dodo oj dodole
A oblaci preko neba, oj dodo, oj dodole
Da udari rosna kiša, oj dodo, oj dodole
Da orosi naša polja, oj dodo, oj dodole
I pšenicu u zimnicu, oj dodo, oj dodole
I dva pera kukuruza, oj dodo, oj dodole
Oblaci nas prestigoše, oj dodo, oj dodole
Žito, vino orosiše, oj dodo, oj dodole

Capisco che sia un po ostico per noi italiani ma la sua efficacia è accertata.
Mentre intonavamo la filastrocca ho avuto modo di sentire alcuni tuoni e le nuvole si sono raddensate proprio su di noi. Per alcuni istanti sono cadute anche alcune goccioline di pioggia. Poche per la verità, forse a causa della mia pessima pronuncia.
 
Dodola, parola che ricorre nel canto, è il nome di una divinità femminile della mitologia Slava. E' la Dea della pioggia e moglie di Perun, il Dio del tuono.


 
Nel rito per propiziare la pioggia, giovani donne cantano canzoni per Dodola. Sono canzoni specifiche e ne esiste un vasto repertorio che vengono chiamate appunto Dodolske Pesme. Quella che vi ho proposto è una di queste.

 
I canti sono accompagnati da danze e le giovani donne, nel rituale, sono coperte di foglie e piccoli rami.

Le Dodolske Pesme, fanno parte del repertorio di molti gruppi folcloristici della ex Jugoslavia e se per caso vi trovaste da quelle parti in vacanza vi consiglio di ascoltarli perchè sono bellissimi, ma mi raccomando, portatevi l'ombrello.
 

4 commenti:

  1. :)))
    Sembra buffo ma invece è una cosa serissima!
    Pensa che io e mio fratello non avevamo neanche dieci anni e una volta in Sila stavamo giocando agli indiani. Ad un certo punto, facendo una finta danza della pioggia, un fulmine si è scagliato proprio vicinissimo a noi! o_O
    Insomma mai prendere in giro delle tradizioni secolari e sacre! ;)

    P.s.: qui la pioggia è arrivata e abbondante, te ne mando un po'? Anche la nostra macchina aveva bisogno di una bella eco-lavata! ;)

    RispondiElimina
  2. bene mi copierò la filastrocca ..ma per la pronuncia non so che fare!:DD

    (purtroppo esistono altri metodi che forse vengono applicati per far piovere o per portar siccità...parlo delle famigerate scie chimiche nell'aria ...mah!)
    Vorrei trasportare via il mio tugurio e campi annessi in un altro pianeta ..ancora incontaminato!;DD
    ciao caro, domani vedrò se ha piovuto anche al tugurio...
    val

    RispondiElimina
  3. Ciao Danda, scommetto che da quella volta hai smesso di fare danze della pioggia!
    Comunque la pioggia è arrivata anche qui ed abbondante...un po mi sento responsabile!
    P.S: anche la mia macchina ora è bella lustra!
    Ciao Max

    RispondiElimina
  4. Ciao Val, in qualche paese ci provano a far piovere spruzzando vari prodotti tra le nuvole però non credo che si tratti di scie chimiche.
    In quanto alla tua idea di scappare con tugurio e campi in un'altro pianeta non so se sarebbe una buona idea...il tuo trasloco perenne diventerebbe eterno!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post più popolari