venerdì 9 luglio 2010

Decalogo anti caldo

Dopo mesi di tempo freddo e piovoso siamo passati al caldo torrido di questi giorni. L'anticiclone siberiano che ci ha stressato per tutto l'inverno e la primavera si è ritirato lasciando spazio all'anticiclone sahariano che spero non ci stresserà per tutta l'estate.  Quello delle azzorre invece, che ci ha sempre dato un bel clima mediterraneo, è completamente spaesato e temporeggia nell'atlantico.

L'altro giorno, all'agraria, mi lamentavo del caldo e mi sono sentito rispondere beh, dopo tutto il freddo che c'è stato ora non lamentiamoci! Va bene, lamentarsi non serve a niente ma dal caldo bisogna comunque difendersi e visto che in tanti si sono prodigati nel fornire decaloghi per fronteggiare il caldo vi propongo anche il mio.

decalogo anti caldo

DECALOGO ANTI CALDO
Se vivete in città fate i bagagli e concedetevi una bella vacanza in montagna o in un agriturismo sulle colline toscane. Potete anche andare al mare anche se di questi tempi le località balneari sono un po troppo affollate.

Raggiunta la vostra meta dovete comunque evitare di esporvi al caldo. Dalle 11 alle 18 conviene rifugiarsi nei luoghi più freschi e fare il meno possibile. Va bene leggiucchiare un libro all'ombra di una pineta od oziare sotto la veranda. I blogger più incalliti potranno imbastire un post leggero in stile estivo.

Durante il bivacco sorseggiate un bel bicchierone d'acqua e limone e sgranocchiate un po di albicocche e se proprio avete fame concedetevi una bella insalatona mista. L'importante è evitare di cucinare.

Evitate anche gite ed escursioni e pazzie come andare a far la spesa o qualche commissione. Ma se proprio finite al supermercato, e qui mi rivolgo alle donne, non lasciate il marito fuori in auto. Portatelo con voio e fategli fare qualche operazione semplice come spingere il carrello. Scegliete i vostri prodotti con calma, temporeggiando nell'area dei surgelati.

Verso le 18 potete scivolare pian piano dall'amaca o dalla sdraio per muovere i primi passi. Ormai sarete un po intorpiditi quindi muovetevi con lentenzza. Non prefiggetevi grandi obiettivi, magari un caffè.

Verso le 20 potete iniziare a pensare alla cena. Una bella grigliata all'aperto ha sempre un grande fascino e con il fresco della sera e la brezza di mare che comincia a soffiare sarà molto piacevole.

Ah, dimenticavo: al mattino fino alle 11 fate un po quel che vi pare.

3 commenti:

  1. Alla grande Max!!!
    Se tutta l'estate è così è uno spassooo!!! :)
    Buon relax allora e occhio a non essere lasciato in macchina! ;)

    RispondiElimina
  2. Ciao Danda, mia moglie mi ha promosso ad assistente esperto ed ora posso addirittura andare a fare la spesa da solo in completa autonomia. Per il resto è vero, evito accuratamente le ore più calde anche perchè i lavori in campagna conviene farli al mattino presto. Seguendo il mio decalogo ho tempo fino alle 11 per distruggermi ben bene.
    Un saluto Max

    RispondiElimina
  3. hahaha...;DD
    non dirlo a me che starei a mollo in una tinozza tutto il giorno e all'ombra...e invece qua a BO si muore e su al tugurio pure perchè lavoriamo ..anche se là l'aria è migliore..
    ciao , non rilassarti troppo!;PP
    val
    p.s. ma hai aggiustato il pc??
    o è in ferie pure lui??!!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post più popolari