domenica 25 ottobre 2009

Un prataiolo forse (Psalliota ?) ma non ne sono certo

Con i funghi bisogna essere prudenti. Questi che crescono nel prato in piccoli gruppetti mi sembrano proprio dei prataioli e probabilmente sono ottimi da mangiare.


Consultando la mia enciclopedia dei funghi credo che appartengano al gruppo delle Psalliota ma con precisione non saprei dire quale. Purtroppo, e da qui la mia reticenza a metterli in padella, mostrano anche delle somiglianze con la Psalliota Xanthoderma che è un fungo tossico e si riconosce anche per uno sgradevole odore di inchiostro.
Questi, invece, hanno un delicato profumo di fungo. Un'altra loro caratteristica è che dove vengono toccati assumono una colorazione giallo zafferano.



Chissà se questi elementi e le foto potranno aiutare qualche esperto lettore a classificarli con più certezza. Ma fate in fretta, i funghi non aspettano!

4 commenti:

  1. Arrivo molto in ritardo sul tuo blog e i complimenti sono d'obbligo... ma consentimi una amichevole tiratina d'orecchie!
    "Con i funghi non si scherza" lo hai detto anche tu... beh, quelli che hai mostrato in questo post sono, molto probabilmente, degli Agaricus xanthoderma, funghi TOSSICI che si distinguono per il marcato ingiallimento e l'odore di fenolo/ inchiostro!!!
    Occhio alla pellaccia, ciao.

    RispondiElimina
  2. Ciao Cilento seeker, aspettavo qualche tuo commento perché come dicevo ho svariati dubbi nel classificare questi funghi. Naturalmente, questi, sono rimasti nel terreno. Devo però dire che non hanno assolutamente odore di inchiostro ed è questo che mi creava dubbi.
    Ti ringrazio ancora.
    Ciao Max

    RispondiElimina
  3. iao, spero di essere utile ( anche se in ritardo temo).
    L'agaricus xantoderma è si tossico, ma molto molto riconoscibile. A parte l'odore, una sua caratteristica è, oltre al viraggio dove sfregato, che ha una colorazione giallo zafferoano nel bulbo basale, quindi prova a tagliare a metà il fungo la prossima volta ^^ se la carne è bella bianca tranne che alla base, dov'è giallo acceso, puzza di fenolo e reagisce ingiallendo allo sfregamento è lui!
    Comunque non è l'unico agarico che ingiallisce, per esempio se non ricordo male anche l'Essettei lo fa...
    Spero di esser stato almeno un pò utile, ciaoo!

    RispondiElimina
  4. Ciao Jul e Mo. Beh, quei funghi ormai sono andati ma ad ottobre cresceranno di nuovo nello stesso identico luogo. L'informazione mi sarà sicuramente utile e magari approfitterò di un vostro suggerimento quando spunteranno di nuovo.
    Ciao e grazie del commento
    MaxT

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post più popolari