giovedì 4 novembre 2010

Volvariella Speciosa o Gloiocephala

Un'altro fungo che in questo periodo abbonda in campagna è la Volvariella Speciosa o Gloiocephala. Cresce un pò dappertutto, tra gli olivi, nella vigna, nei prati; se ne trovano a centinaia.
Volvariella Speciosa

L'anno scorso andai al centro micologo di Pontedera per verificarne la commestibilità ma l'addetto che mi ricevette cestinò il fungo che avevo portato senza tanti complimenti. Beh non era un porcino!

Sui libri ed internet invece la Volvariella Speciosa è classificata come commestibile ma di poco pregio, senza valore, di pessime qualità organolettiche, ... per via del sapore lievemente amarostico, di ravanello.

Questi giudizi non invitano di certo a provarli ma a me i ravanelli piacciono! E l'anno scorso ho rotto gli indugi ed ho sistemato quattro belle cappelle sulla griglia. Li ho trovati speciali, certo con un sapore lievemente amaro come quello dei rapini o del fegato ma piacevolmente gustosi. De gustibus...


Volvariella Speciosa

Volvariella Speciosa

Ora li utilizzo con più disinvoltura, ma mi raccomando, voi non fatelo, anche perché ha una certa somiglianza con l'Amanite Phalloide e forse è anche per questo motivo che rimane un fungo da evitare, soprattutto se non siete dei veri esperti. 

AVVERTENZA: Benché abbia una grande passione per i funghi non sono assolutamente un'esperto. Per determinare un fungo e verificarne la commestibilità consultate sempre un micologo professionista.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post più popolari