domenica 25 luglio 2010

Lampadine a basso consumo ed alcuni strani fenomeni

Le lampadine a basso consumo non mi hanno convinto del tutto!

Alcune mattine fa venni svegliato da un fagiano che, alle sei del mattino, aveva sentito il bisogno di esprimere tutta la sua passione per una fagiana. Benché il sole fosse già ben visibile e chiaramente intenzionato ad offrirci un'altra giornata rovente, fuori c'era un bel fresco che di questi tempi è una merce rara e mi alzai definitivamente.

Mia moglie si svegliò solo più tardi.

La sera prima aveva faticato ad addormentarsi per il caldo e si era addirittura alzata per andare a raffrescarsi in giardina. Stava seduta poco distante da un vecchio forno a legna quando, con stupore, notò dei lampi di luce provenire dall'interno del forno. Ogni 120 secondi il fenomeno si ripeteva con matematica ciclicità.

lampi di luce nel forno

La mattina, prima del buongiorno e del caffè, mi raccontò dello strano fenomeno ed io da incurabile scettico esclamai: ma dai! Sarà stata una lucciola!

Comunque, feci un sopralluogo dentro al locale forno ma non notai niente di anomalo. La sera però ci appostammo insieme davanti al forno per vedere se lo strano fenomeno si ripeteva e con mia grande sorpresa vidi con i miei occhi un lampo.  Entrai stupito nel locale per vedere da vicino e passati 120 secondi vidi la lampada che si accendeva per una frazione di secondo.

Si trattava di una lampadina a basso consumo che avevo appena sostituito mandando in pensione una vecchia lampadina ad incandescenza. Ebbene si, con interruttore spento la lampada si accendeva, emettendo un lampo di luce per poi rispegnersi. Caspita, pensai, queste lampadine ecologiche sono davvero miracolose: funzionano anche senza corrente! Ma mi ripromisi di approfondire la questione.


7 commenti:

  1. Anche a me è successo ma solo con alcuni modelli, purtroppo non ho ancora trovato una spiegazione.

    RispondiElimina
  2. Non so quale fenomeno sia ...( magari hai un folletto dispettoso nel forno!;DD) ma le lampadine a basso consumo non convincono neanche noi.. a parte che si rompono spessissimo ( purtroppo qua a Castel Maggiore ci sono molti sbalzi di corrente e Sant ha cercato di ovviare al problema ma il fatto persiste!) e poi quando si rompono diciamo che "esplodono" con un gran puzzo e abbiam scoperto che contengono robaccia da non respirare,quindi bisogna areare bene il locale e mettersi i guanti prima di andarle a svitare per sostituirle..e poi sono inquinanti come rifiuti ...
    è stata una manovra...perchè alla fine quelle vecchie a incandescenza (tungsteno) non consumavano di più ( fatto misure) e alla fine non so..magari ci buttiamo sui led??? mah!
    per ora al tugurio candele e un solo neon... e di notte luce di luna piena ( quando c'è!!!) ahahaha
    ciao , cari saluti
    valverde e santuomo

    RispondiElimina
  3. Ciao GC, nemmeno io al momento ho una spiegazione ma temo che se continuerà ad accendersi e spegnersi con questo ritmo la lampadina durerà ancora poco e dovrò sostituirla.
    Ciao e grazie del commento

    RispondiElimina
  4. Ciao Valverde, se il folletto dispettoso continua in questo modo rischia davvero di essere cotto al forno. Ma per la verità credo proprio che siano le lampadine a basso consumo le responsabili. Con quella ad incandescenza questo non capitava.
    Se può consolarti anche a me se ne sono fulminate parecchie, per fortuna senza esplodere.
    Temo che facendo bene due conti scopriremmo che tanto ecologiche non sono.
    Spero che con quelle a LED andrà meglio ma per ora mi sembra che costino ancora tanto e di luce ne fanno meno di una lucciola.
    Ciao Max

    RispondiElimina
  5. Mi hai lasciato col fiato sospeso... credevo avessi una spiegazione!
    Ora ti dico: a me capita come "gc" solo con alcuni modelli. In particolare sono le famigerate lampadine a risparmio che ti regalano nei kit.
    Invece questo problema le altre lampadine regolarmente acquistate non lo danno.
    Altro indizio: il fenomeno si ripete per un po' ma poi smette. Temo che sia a causa di una qualche tensione che si accumula nella lampadina quando resta parecchio tempo accesa, poi dopo un po' si scarica. Infatti se accendo la lampada per poco tempo questo difetto non lo fa.
    Spero anch'io di trovare una risposta meno empirica. L'unica cosa che posso dire è che qui le nostre lampadine sono quasi tutte a risparmio e ti assicuro che le bollette non sono alte. Spero che la mia testimonianza ti sia servita. Ciaooo

    RispondiElimina
  6. salve, anche se con due anni di ritardo forse posso darvi una spiegazione.
    Mi e'capitato anche a me', ho sostituito le comuni lampade ad incandescenza con quelle a basso consumo ma in una stanza mi succedeva una cosa molto strana, le lampadine anche cm l'interruttore spento si mettevano a lampeggiare. Chiamato l'elettricista che mi aveva fatto l'impianto mi ha detto che era dovuto ad un errore di cablaggio, cioè nell'interruttore non passava la fase ma il neuro quindi arrivava una minima quantita' di corrente che invece non doveva esserci e dato che questo tipo di lampade sono anche elettroniche sono molto sensibili alle tensioni, mi dava questo effetto discoteca. Modificato l'impianto il problema e stato risolto.
    Probabilmente avete anche voi qualche problema di questo tipo, basta anche un filo con la guaina leggermente usurata che si può presentare il problema.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giobe e grazie per la tua spiegazione. Seguirò il tuo suggerimento e verificherò l'impianto.
      Un saluto.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post più popolari