domenica 2 agosto 2009

Tra le formiche e la cicala preferisco la cicala

Se proprio devo scegliere tra cicala e formica preferisco di gran lunga la cicala. Specie d'estate, si fa un gran mazzo e davvero suona tutto il giorno. Le formiche, invece, sono assai più subdole; non le senti e zitte zitte entrano in casa creando situazioni di allarme generale. Oggi le ho sorprese indaffarate che andavano e venivano da un piccolo forellino sotto la soglia della porta d'ingresso. Sulle spalle portavano via la refurtiva, piccole briciole o granellini di qualcosa ... se non te ne accorgi piano piano ti portano via la casa! Mia moglie era su tutte le furie: ha rivoltato l'ingresso, spazzato e spruzzato del limone nel forellino per poi stuccarlo. Devo dire un'azione davvero efficace perchè le formichine sono sparite.

La cicala, intanto, continuava a suonare facendomi dimenticare del caldo con le sue note ipnotiche e conciliandomi un sonnellino pomeridiano. Una sola cicala, sull'albero di fronte, una solista. Se passa qualcuno s'azzittisce improvvisamente dimostrandosi utile anche come sistema di sorveglianza. Poi, passato il pericolo, ricomincia a suonare fino a sera. Le adoro!

Eccone una ancora nel suo involucro ninfale (esuvie) che poi abbandona per mutare in cicala ed iniziare a suonare.
esuvie di cicala
Foto: esuvie di cicala avvinghiata ad una foglia

Non lasciatevi ingannare da certe storielle: le formiche, gran lavoratrici!? Addirittura ci sono quelle operaie che lavorano sui turni e magari fra un pò avranno anche un sindacato!

4 commenti:

  1. Beh sì le formiche un po' mi stanno antipatiche... se ne approfittano sempre... appena lasci un granello di zucchero o una briciola in giro ecco che arrivano a ronde! Eh eh...
    La cicala invece col suo canto ci ricorda che siamo in estate e quindi è più gradita... ma quelle esuvie fanno un po' impressione: ricordo di averne viste a centinaia in una pineta del Salento!
    Ma ora ti rigiro una domanda... tu sei più cicala o formica? Io, mi sa, che nella realtà sono più formica, visto che non so stare con le mani in mano, anche ogni tanto mi farebbe bene essere più cicala! :D

    RispondiElimina
  2. Ciao Danda, hai pienamente ragione: le esuvie sono davvero orribili. Ma la cicala non sta con le mani in mano, è un'artista. Anche quello di suonare è un mestiere magari non così faticoso come trasportare "briciole enormi".
    Se devo essere sincero mi sento sia cicala che formica. Mi piace spassarmela, specie d'estate, ma dopo un pò di ozio sento proprio il bisogno di mettermi all'opera.

    RispondiElimina
  3. Beh, visto che è così (e anch'io sono d'accordo con voi), vi regalo una mini poesia di Gianni Rodari che dice:

    "Chiedo scusa alla favola antica
    se non mi piace l'avara formica.
    Io sto dalla parte della cicala
    che il più bel canto non vende, regala".

    Carina, no? Ciao!

    RispondiElimina
  4. Grazie Carla della simpatica poesiola. Le formiche stanno decisamente perdendo popolarità!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post più popolari