sabato 18 luglio 2009

Il piretro, il crisantemo dalmata, gli afidi, le coccinelle e le formichine

Il piretro (pyrethrum cinerariaefolium) è un potente antiparassitario naturale. Si ricava da un crisantemo (chrysanthemum cinerariaefolium) di origine dalmata essiccando i fiori della pianta. A questo link (http://www.ikorcula.net/root/newsimages/052004/krizantema/index.html) ho trovato questa antica foto sulla coltivazione del crisantemo sull'isola di Korcula in Croazia.

chrysanthemum cinerariaefolium
foto: antica foto sulla coltivazione del chrysanthemum cinerariaefolium a Korcula

Per la verità, allo stesso indirizzo ci sarebbe anche un testo che dubito possiate comprendere se non con l'aiuto di qualche croato o, se vi và di divertirvi, con Google Translate.

Quest'altra foto di chrysanthemum cinerariaefolium sull'isola di Ugljan sempre in Croazia è assai più recente.

Chrysanthemum-cinerariaefolium
foto: chrysanthemum cinerariaefolium sull'isola di Ugljan

Il piretro è particolarmente efficace per contrastare gli afidi che durante il periodo vegetativo possono danneggiare varie piante tra cui rose, pomodori, agrumi. Il piretro attacca il sistema respiratorio degli insetti quindi và spruzzato direttamente sulle colonie di parassiti.
Gli effetti si osservano dopo alcuni giorni; gli afidi si seccano e cadono dalla pianta.

Ci sono tre tipi di afidi, afidi rossi, afidi neri ed afidi verdi. Da queste parti li chiamano comunemente pidocchi.
Afidi
Foto: attacco di afidi su una pianta

Il trattamento con piretro conviene farlo la sera perchè con il sole gli effetti svaniscono (fotosensibile). Il piretro non ha potere citropico ne sistemico ed i tempi di carenza sono molto brevi (2, 3 giorni). Queste caratteristiche sono anche i punti forti del piretro che si annovera tra i trattamenti biologici naturali.
Piretro
foto: piretro e spruzzino per il trattamento (le armi segrete di mia moglie!)

La sua azione non è selettiva e la sua applicazione potrebbe colpire anche insetti innocui o antagonisti. Una volta eliminate le popolazioni di parassiti che di solito si addensano sulle cime della pianta potete lasciare che la natura faccia il suo corso riequilibrandosi spontaneamente grazie al concorso di insetti antagonisti tra cui la coccinella. Questo tuttavia avviene di solito se vi è sufficiente varietà nelle coltivazioni. La diversità in natura è un valore!

Se invece della coccinella osservate delle formichine indaffarate, spruzzate senza pietà. Alcune formiche infatti le allevano creando una sorta di simbiosi con gli afidi.
Afidi formiche
foto: formiche che allevano gli afidi

5 commenti:

  1. Queste info mi saranno utilissime per coltivare meglio l'orto.
    Thanks!

    RispondiElimina
  2. bello questo post, grazie. Ti chiedo un consiglio. Mi hanno consgiliato il piretro per tener lontane le formiche da casa. Posso usarlo anche se sono presente in casa o meglio aspettare di lascia la casa libera qualche giorno?

    RispondiElimina
  3. Ciao Isafragola, per quanto ne so il piretro non è particolarmente dannoso per l'uomo. Fin'ora l'ho sempre utilizzato all'aperto e non ho la professionalità per dare una risposta affidabile alla tua domanda.
    Per precauzione eviterei per alcuni giorni gli ambienti dove spruzzi il prodotto. Meglio essere prudenti!
    Ciao Max.

    RispondiElimina
  4. ma e' sicuro che funziona contro le formiche? perche le odio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anonimo, funziona anche contro le formiche ma limitatamente a quelle che riesci a spruzzare direttamente con il piretro. Puoi provare ma è probabile che arrivino altre formiche dal formicaio.
      Un saluto

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post più popolari