venerdì 26 settembre 2008

La ciabatta ora è anche intelligente

La ciabatta che si è già distinta per aver permesso di collegare ad un unica presa di corrente solitaria vari gruppetti di apparati elettronici, oggi, con rinnovato vigore, si ripropone in una nuova veste: la cibatta intelligente.
Questa, di Hamlet, funziona così: si collega il PC alla presa master e quando si spegne il computer, gli altri dispositivi, collegati alle prese slave, vengono disalimentati.
In questo modo si risparmia energia, che fa bene all'ambiente e alle tasche! Inoltre protegge da sbalzi di tensione e filtra il segnale del telefono.
Intelligente? No!

Nè esistono con timer, telecomandate oltre a quelle, ormai più convenzionali, dotate di un interruttore con LED.
Il loro scopo iniziale di distribuire eneregia a più dispositivi si è evoluto ed oggi offrono la possibilità anche di interrompere l'alimentazione di tutte quelle sanguisughe energivore che circondano PC e TV.
Il risparmio energetico può essere interessante se si pensa che tra stampanti, monitor, modem, access point, videoregistratori, sintoamplificatori, lettori DVD, decoder e telefonini vari può essere richiesta una potenza di un centinaio di watt.
Se si tiene conto che un assorbimento di energia elettrica di 1 watt per un anno ha un costo di quasi 1,75 euro, con un uso ben congeniato di ciabatte si potrebbero spegnere vari dispositivi per buona parte della giornata. Diciamo per il 50% del tempo con un risparmio di 88 euro all'anno.
Se questa attenzione fosse messa in pratica da 20 milioni di famiglie ed uffici risulterebbe anche significativo il risparmio energetico e di potenza impegnata. Si parla di qualche GW di potenza!
Le torri eoliche di Pontedera, raccontate in un mio precedente post, generano una potenza complessiva di 2 MW. Ce ne vorrebbero un migliaio. In pratica tutti assorbiti dai nostri dispositivi in stand-by!

Naturalmente, nel caso di ciabatte con interruttore, ci voglione delle regole ferree in famiglia. Bisogna ricordarsi tutte le sante volte di spegnere l'interruttore mentre quelle intelliggenti lo fanno automaticamente. Inoltre, mi domando, se tutte queste accensioni e spegnimenti non siano deleteree per gli apparati.
Vi mostro ora quest'altra ciabatta della APC. Sembra la ciabatta di un marziano ed è anche (o sopratutto!) un UPS. Non fà risparmiare corrente, anzi ... ma in caso di black-out, alimenta, per qualche ulteriore minuto, il PC oltre che a proteggerlo da sovratensioni.
Anche questa intelligente!

La ciabatta, in conclusione, si è saputa ritagliare un ruolo di spicco. Meriterebbe di essere chiamata almeno multipresa!

1 commento:

  1. ho trovato questo sito a proposito di ciabatte intelligenti www.multikey.it spero che sia d'aiuto

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post più popolari