mercoledì 9 maggio 2012

Come smontare e riparare un rubinetto dell'acqua

Oggi mi sono cimentato nella riparazione del rubinetto di cucina. Uno di quelli classici senza miscelatore ma con le due manopole separate dell'acqua fredda e dell'acqua calda.

Quello dell'acqua calda risultava grippato. La manopola, infatti, ruotava solo parzialmente e dalla cannella usciva poca acqua.

Tale problema è frequente proprio nei rubinetti dell'acqua calda che sono maggiormente soggetti alla formazione di depositi di calcare.

Capire come smontare un rubinetto è comunque importante per chi desidera risolvere autonomamente, con un po di istruttivo fai-da-te, alcuni piccoli problemi idraulici.
Oltre al deposito di calcare può capitare infatti che il flusso d'acqua sia ridotto a causa della presenza di impurità o di dover sostituire guarnizioni rovinate che possono causare perdite di acqua o compromettere la funzionalità del rubinetto.

Di fronte a questa categoria di problemi non vale davvero la pena sostituire l'intero rubinetto sia per la spesa che per un minimo di rispetto ambientale. Di rifiuti ne facciamo già abbastanza!

Prima di intervenire con lo smontaggio del rubinetto bisogna chiudere l'impianto dell'acqua subito a monte del rubinetto in questione. In mancanza di questo chiudete quello generale. Per chiudere un rubinetto bisogna girare in senso orario. Nei rubinetti a leva o farfalla la chiusura avviene quando queste si trovano in posizione perpendicolare rispetto alla tubazione.

Ora aprite il rubinetto da riparare per fare fuoriuscire l'acqua presente nell'impianto. Questo vi permetterà anche di verificare che l'impianto sia stato chiuso correttamente. Quando non esce più acqua potete iniziare lo smontaggio. Vi serve un cacciavite con testa a croce, una chiave inglese e magari una spugnetta per pulire qualche eventuale rigagnolo d'acqua.

Per prima cosa rimuovete il coperchietto presente sulla manopola, svitate la vite che trovate al centro e sfilate la manopola.


rubinetto acqua smontaggio sostituzione riparazione

rubinetto acqua smontaggio sostituzione riparazione

rubinetto acqua smontaggio sostituzione riparazione

Ora con una chiave inglese svitate l'intero gruppo di ottone. Normalmente è ben serrato quindi vi richiederà un po di forza che dovrete dosare opportunamente per evitare danni.

rubinetto acqua smontaggio sostituzione riparazione

rubinetto acqua smontaggio sostituzione riparazione

Sul gruppo di ottone, subito a ridosso dell'elemento su cui è fissata la manopola, si trova una forcella metallica che va rimossa per potere sfilare (spingendo) tutto il gruppo otturatore.

rubinetto acqua smontaggio sostituzione riparazione


Quando tutti gli elementi sono smontati potete sostituire le eventuali guarnizioni danneggiate o, come nel mio caso, ripulire dal calcare i vari elementi.

rubinetto acqua smontaggio sostituzione riparazione
Le guarnizioni si trovano facilmente nelle ferramente, nei negozi di idraulica e nei bricolage mentre per rimuovere il calcare potete utilizzare un cacciavite a testa piatta facendo attenzione a non graffiare gli elementi.

Noterete la presenza di un po di grasso idraulico all'interno che è bene che ci rimanga e sarebbe ancora meglio aggiungerlo per garantire lo scorrimento del meccanismo di chiusura.

Dopo aver effettuato la pulizia e le sostituzioni necessarie rimontate le varie parti controllando che il meccanismo funzioni correttamente e solo a questo punto rimontate l'intero gruppo di ottone nella sua sede sistemando infine nuovamente la manopola con la sua vite ed il coperchietto.

Ora potete riaprire il circuito dell'acqua e verificare se il vostro intervento è andato a buon fine.

11 commenti:

  1. un sentito applauso signor ingegnere per l'idea di questo post, penso che sia un genere di informazione assai gradito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vera, con i tempi che corrono, penso che il fai da te tornerà sovrano nelle nostre vite. Sarei felice se queste informazioni potessero aiutare qualcuno.
      Un saluto

      Elimina
    2. Complimenti anche da parte mia...e GRAZIE!!!
      Mic

      Elimina
    3. Grazie Mic, spero ti sia stato utile.
      Un saluto

      Elimina
  2. molte volte è la sede del rubinetto ad essere rovinata presentando delle microscopiche camole.Bisogna quindi toglierle con un apposito attrezzo in vendita nei ferramenta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anonimo, che cosa sono le camole? Per quanto ne so sono le larve degli insetti. Deve essere messo proprio male il tuo rubinetto! A questo punto mi domando come è fatto questo acchiappa-camole, forse è un larvicida.
      Grazie per il commento e scusa se ho scherzato un po sulle camole ma davvero non so cosa intendi.
      Un saluto

      Elimina
  3. Utilissimo post. Ma grazieeeeeeeeee!!! Mi cimenterò per risparmiare dei soldi che veramente non potrei spendere! Grazie ancora!

    RispondiElimina
  4. per camolature si intendono punti di corrosione che generano piccole cavità,è un termine tecnico di metallurgia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anonimo, ti ringrazio per la spiegazione, non lo sapevo.
      Un saluto

      Elimina
    2. ciao maximo, invece mio rubinetto fa un rumore acuto quando si apro il acqua calda?

      Elimina
    3. Ciao, il rumore potrebbe anche dipendere da sporcizia (calcare, impurità, etc) all'interno del rubinetto.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post più popolari