venerdì 22 gennaio 2010

Sto acquisendo i superpoteri. No, sto solo coccolando i sensi

Vivendo in campagna sto acuendo i miei sensi. L'udito in particolare. Specie la sera o la notte, al minimo fruscio mi si rizzano le orecchie, come un gatto.
Gatto nella neve
Dapprima era proprio la gatta, Siva, a generare quelle situazioni di allerta rimanendo immobile con le orecchie orientate verso il nulla. "Chissa cosa avrà udito", mi chiedevo. Ora lei osserva me in cerca di risposte. "Tranquilla Siva, è solo una formica che si gratta!"

Per l'olfatto ed il gusto forse, più che altro, si tratta di coccolarli. In questo periodo ad esempio c'è spesso il profumo di muschio, il mio preferito. Poi quello dei fiori e dei frutti naturalmente ma anche il profumo della terra specie dopo la pioggia o dell'erba tagliata.
Il gusto è un problemaccio. Dopo aver provato il sapore dei miei frutti e dei miei ortaggi quelli acquistati al super mercato mi sembrano davvero insipidi. Le pesche sanno di meloni, i meloni di zucca, i pomodori di acqua, l'insalata di niente.

Per il tatto, la questione è diversa. Più che altro si tratta della fisicità. In campagna, infatti, non esistono solo le grigliate con abbondante vino. C'è davvero tanto da fare, da sistemare. Si sviluppa una forte manualità. A volte è faticoso ma di tanto in tanto una bella sudata ti fa sentire più vivo. S'impara a misurare le proprie forze e a soppesare ciò che ti circonda.
Legnaia
Cosa mi manca!? Ah, la vista. La vista credo che mi sia peggiorata un pò per l'età ed un pò per tutti gli anni passati davanti a libri, fogli e schermi. Qualcuno sostiene che un buon esercizio per la vista sia proprio quello di guardare lontano. Chi vive in città difficilmente può farlo perchè si trova davanti un palazzo e poi un'altro. Ecco, qui si può scrutare in lontananza: il paese vicino, il dorso delle colline e quello dei monti più profondi e la notte anche le stelle.

9 commenti:

  1. Ciao
    mi piace molto il tuo blog, sto mettendo su un blog di esperienze di viaggi in Italia. Che ne diresti di scrivere un post sul perchè gli italiani e gli stranieri dovrebbero visitare il luogo in cui vivi?
    Puoi anche dare consigli su alloggi, case vacanze, hotel, ecc
    fammi sapere, magari sul mio blog perchè sto contattando diversi blogger. Ovviamente ci sarà un link al tuo blog con il tuo nome ;-)

    Grazie

    RispondiElimina
  2. Come mi trovo d'accordo!A me è successa la stessa cosa,l'estate scorsa siam stati su al tugurio
    (come chiamo io la nostra postazione in collina fatta di macerie e stalla!)per qualche settimana e dopo pochi giorni avevo notato un netto miglioramento di udito (qua col rumore continuo di sottofondo son diventata quasi sorda!),per l'olfatto poi l'ossigeno puro mi ha reso di nuovo narici sgombre da smog e ho potuto odorare i fiori e il profumo della terra ! I pomodori, mia unica e prima coltivazione!tutta bio, mi han fatto compagnia a tavola per un mese e oltre a esser squisiti mi han fatto dimagrire (evvai)... quanto al lavoro fisico è magnifico aver male ai muscoli che non si credeva di possedere...
    (forse anche il lavoro mi ha fatto dimagrire:DD)
    Che dire? Che non vedo l'ora di andarci in pianta stabile!
    Unico senso non migliorato ..la vista..ma son miope fin da bambina perciò!
    Scusa lo sproloquio...ciao val

    RispondiElimina
  3. Caro Max, guarda che questo non è un commento generoso, ma fatto di cuore e semmai sono io quella onorata di poter leggere le tue pagine. Amo molto questo tuo ultimo post. Ho sempre pensato che Dio...madre natura o chiamalo come vuoi ci abbia regalato i sensi proprio per poter ascoltare la Terra, la vita che ci circonda e di cui noi stessi siamo parte, il problema è che l'uomo ha dimenticato di usarli e spesso li confiniamo al solo mondo degli animali, scordando che invece sono qualcosa che appartengono anche a noi.
    Mi piace questo post...ha quel non so che....ti fa guardare lontano e imparare la bellezza.

    RispondiElimina
  4. ciao max,
    ah, che buon profumo la terra dopo la pioggia!
    bel post, stilla allo stesso tempo entusiasmo e serenità: goditi questa sensazione e grazie di condividerla con noi.

    RispondiElimina
  5. Bellissimo quello che hai scritto!
    Anche se non bisognerebbe farlo... ti invidio moltissimo! Perdonami! :D

    RispondiElimina
  6. A proposito,goditi la tua casetta, la tua terra, i tuoi pomodori e la tua insalata e coccolali più che puoi perchè guarda che sorpresa arriva sulle nostre tavole dal 28 gennaio http://www.equivita.it/Governo_sdogana_Ogm.htm

    RispondiElimina
  7. Grazie Valverde, Sefora, Luxus e Danda per i vostri cari commenti. Domani parto per un viaggio già da tempo pianificato. Starò via per alcune settimane e non credo che avrò la possibilità di usare il PC.
    Un salutone a tutti ed a presto.
    Max T

    RispondiElimina
  8. ciao volevo segnalarti il mio blog. www.studioparasci.blogspot.com

    RispondiElimina
  9. Max... bello quello che hai scritto. E come quando si è vacanza ...

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post più popolari