mercoledì 12 giugno 2013

Scegliere il giusto livello di nicotina degli e-liquid

Una delle prime questioni che un fumatore che passa alla sigaretta elettronica si trova ad affrontare, è la scelta del corretto livello di nicotina degli e-liquid. La densità di nicotina indicata sull'etichetta degli e-liquid è il quantitativo espresso in milligrammi di nicotina per millilitro di e-liquid. Ciò significa che un flacone di e-liquid da 40 ml a 12 mg di nicotina contiene 480 mg di nicotina (12 mg/ml x 40 ml = 480 mg).

Tra densità di nicotina degli e-liquid e concentrazione di nicotina nelle sigarette (quella indicata sui pacchetti), non vi è una corrispondenza matematica. Sono due oggetti diversi che rilasciano nicotina in modo differente anche in relazione al modo in cui vengono aspirate. Inizialmente, per scegliere il livello di nicotina che maggiormente si avvicini alle proprie esigenze, si può fare riferimento al seguente schema dove, in base alla forza delle sigarette (leggere, medie, forti), è indicato il livello di nicotina degli e-liquid verso cui orientarsi:


Chi ad esempio fuma le classiche Marlboro rosse (con nicotina 0,8 mg) potrà optare per un e-liquid da 18 mg, chi fuma le Pall Mall Miami (quelle azzure da 0,4 mg di nicotina) potrà orientarsi verso e-liquid da 9 mg di nicotina.

Utilizzare liquidi con densità di nicotina superiore alle vostre abitudini è fortemente sconsigliato perché oltre a condurvi ad uno stadio superiore di dipendenza da nicotina, potrebbe causare degli effetti indesiderati come capogiri, tachicardia o ancora più gravi. Viceversa una bassa concentrazione di nicotina rispetto alle vostre abitudini potrebbe portare ad una sensazione di insoddisfazione e quindi al rifiuto della sigaretta elettronica a favore di quelle tradizionali. Per i fumatori, oltre alla gestualità, è la nicotina che da l'appagamento. La sua presenza nei liquidi che inaliamo con la sigaretta elettronica è subito percepita fornendo quello che nel gergo degli svapatori viene comunemente chiamato hit (colpo in gola).

Purtroppo non sempre gli e-liquid confezionati offrono un range completo di livelli di nicotina. A volte si trovano da 18, 12, 6 mg. Qualora non fosse disponibile la gradazione di nicotina più adatta, conviene utilizzare la concentrazioni di nicotina subito inferiore. Col tempo e prendendo confidenza con la materia si potranno realizzare liquidi ad hoc combinando opportunamente gli ingredienti di base.

Naturalmente, oltre alla scelta della corretta concentrazione di nicotina, bisognerà limitare il quantitativo di liquido utilizzato giornalmente in coerenza con il numero di sigarette fumate quotidianamente.

Questi accorgimenti aiuterenno a passare in modo soft, senza rimpianti e soprattutto senza ricadute, dalle sigarette tradizionalli alla sigaretta elettronica.


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post più popolari