Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2012

Si applica come carta da parati ma protegge edifici e persone dai terremoti

Uno speciale tessuto sviluppato dai ricercatori del Karlsruhe Institute of Technology in Germania è in grado di proteggere gli edifici dai terremoti.

Di cosa si tratta? I ricercatori tedeschi hanno messo a punto una sorta di carta da parati di appena un millimetro di spessore fatta di fibre di vetro che stabilizza le pareti sollecitate dalle scosse dei terremoti.

Il prodotto battezzato Intelligent composite seismic wallpaper è comunemente chiamato dai suoi inventori earthquake wallpaper e sarà disponibile da quest'anno.

Il materiale appare come una pellicola in plastica di colore bianco traslucido finemente modellato e molto sottile. E' difficile immaginare che possa proteggere da un crollo delle pareti, ma i ricercatori affermano che può fare esattamente questo. Il tessuto è progettato per supportare le pareti e distribuire le potenti forze liberate dai terremoti attraverso le superfici interne proteggendole dal collasso.


Il materiale sviluppato dai ricercatori doveva essere m…

Essiccazione dei cibi, un metodo naturale ed economico per conservare gli alimenti

L'essiccazione è una delle più antiche tecniche di conservazione dei cibi. Forse la più antica perché rispetto alle altre tecnica (surgelazione, affumicatura, salamoia, sottolio, sottaceto, sotto vuoto, atmosfera protetta, additivi, etc) non richiede una metodologia elaborata ed il processo ha buone probabilità di verificarsi casualmente in modo del tutto spontaneo. Succede ad un qualsiasi alimento esposto al vento, al sole o in un ambiente secco per un periodo di tempo sufficiente. Gradualmente l'acqua contenuta al suo interno si disperde per evaporazione creando un ambiente sempre più ostile ai microrganismi che in natura hanno il ruolo di decomporre la materia organica.

I cibi essiccati possono mantenere buone caratteristiche di edibilità (proprietà organolettiche e nutritive) per mesi o forse anni consentendone l'utilizzo in momenti successivi.

L'efficacia e la semplicità dell'essiccazione dei cibi ha reso questa tecnica diffusa sia in passato che ai giorni no…

Italiani in fuga da un paese ostile

I flussi migratori raccontano molte cose dei paesi di origine e di destinazione. E non solo i numeri di questi fenomeni sono importanti, ma lo sono anche le motivazioni e la tipologia di persone coinvolte.

Qualcuno, e davvero non mi ricordo chi fosse, affermò che la qualità di un paese si vede dalla qualità dei suoi immigrati. Niente di più vero!La qualità delle persone va però intesa come una sorta di potenziale che esprime il livello di scolarità, la professionalità, l'età e le ambizioni degli individui che migrano. Un promettente giovane laureato che abbandona l'Italia per esprimere il suo talento altrove è un grande potenziale perso mentre un bracciante che lascia la sua terra di estrema povertà nella speranza di trovare un qualsiasi mestiere in Italia è un più modesto potenziale guadagnato. In termini economici si ha, nel primo caso, un capitale quantificabile in 100, 200 mila euro investiti in formazione sino al conseguimento della laurea e poi una prospettiva di contrib…

Erinosi della vite, tutta colpa di un piccolo acaro (Colomerus Vitis)

Nel periodo primaverile le foglie della vite (pampine) possono presentare delle bollosità irregolari come quelle delle immagini accanto. Si tratta di erinosi della vita.

Le bolle sono causate dalle punture di nutrizione di un piccolo insettino, l'acaro eriofide Colomerus Vitis, diffuso su tutti i vigneti almeno qui in Toscana.

Le femmine dell'insetto svernano sulla pianta rifugiandosi nella corteccia. A primavera si risvegliano, si spostano sulla pagina inferiore delle foglie ed iniziano a nutrirsi succhiando la linfa della pianta mediante piccole punture.


Il sintomo è la formazione di rigonfiamenti irregolari sulla pagina superiore della foglia a cui corrispondono, sulla pagina inferiore, zone lievemente depresse di colore biancastro causate dalla produzione di una fitta peluria all'interno della quale il parassita si rifugia.

L'acaro ha un ciclo di vita da 2 a 3 settimane e nel corso dell'anno si susseguono da 5 a 6 generazioni sino all'autunno quando le fe…

Origano selvatico (Origanum Vulgare)

L'origano selvatico (Origanum Vulgare) è molto diffuso nelle Colline Pisane in cui vivo. E' una pianta erbacea perenne che cresce preferibilmente in luoghi soleggiati. Questo è un bel vantaggio perché una volta individuato il luogo dove cresce lo ritroverete anche negli anni successivi.

La piantina ha un lungo fusto (40, 60 cm) con sfumature color mogano. Può presentare alcune ramificazioni spesso sulla sommità. Le foglie hanno un breve picciolo e sono disposte opposte ed in modo ordinato lungo il fusto. Alla base delle foglie principali con dimensione di 1-2 cm sono presenti altre foglie più piccole, sempre di forma ovata, obovata o ellittica. Fiorifica nel periodo estivo (da luglio sino a settembre) esibendo piccoli fiori di color rosa o rosso riuniti in pannocchie apicali.

Come tutte le erbe spontanee è un prodotto naturale, ma va sempre ricordato di raccogliere le piante lontano dai centri abitati, strade e campi coltivati con prodotti chimici.

L'origano selvatico è u…

Come smontare e riparare un rubinetto dell'acqua

Oggi mi sono cimentato nella riparazione del rubinetto di cucina. Uno di quelli classici senza miscelatore ma con le due manopole separate dell'acqua fredda e dell'acqua calda.

Quello dell'acqua calda risultava grippato. La manopola, infatti, ruotava solo parzialmente e dalla cannella usciva poca acqua.

Tale problema è frequente proprio nei rubinetti dell'acqua calda che sono maggiormente soggetti alla formazione di depositi di calcare.

Capire come smontare un rubinetto è comunque importante per chi desidera risolvere autonomamente, con un po di istruttivo fai-da-te, alcuni piccoli problemi idraulici.
Oltre al deposito di calcare può capitare infatti che il flusso d'acqua sia ridotto a causa della presenza di impurità o di dover sostituire guarnizioni rovinate che possono causare perdite di acqua o compromettere la funzionalità del rubinetto.

Di fronte a questa categoria di problemi non vale davvero la pena sostituire l'intero rubinetto sia per la spesa che pe…

We are more - per sostenere la cultura in Europa

Cari amici,
il 2012 è un anno di decisioni chiave per l'Europa durante il quale verrà definito il bilancio UE 2014-2020 con il voto dei membri del Parlamento europeo e dei Ministri degli Stati membri. E' in gioco il sostegno dell'UE alla cultura nei prossimi sette anni e le trattative in questi primi mesi del 2012 sono cruciali. La campagna "we are more - act for culture in Europe" chiede un sostegno vitale per la cultura nel prossimo bilancio UE.

La cultura ci coinvolge direttamente ed indirettamente molto di più di quanto si possa immaginare. Rientra in questo ambito lo spettacolo, la fotografia, l'arte, i videogame, il giornalismo, etc. La cultura è una ricchezza che contribuisce alla crescita del nostro paese più di tanti altri settori ed ha la capacità di indurre meccanismi virtuosi di sviluppo generale quando promossa adeguatamente.
Vi invito a leggere il post We are more - la tua firma per supportare la cultura in Europa su decomondo dove trovate magg…

Efficienza energetica degli edifici su vasta scala

La società Essess ha sviluppato una tecnologia ingegnosa per raccogliere informazioni sull'efficienza energetica degli edifici su vasta scala. Si tratta in realtà della fusione di due tecnologie già affermate: da un lato quella delle telecamere termiche di scansione e dall'altra la metodologia impiegata da Google Street View.
La società prevede infatti di inviare delle auto equipaggiate con telecamere ad infrarossi per raccogliere le scansioni di energia termica di tutti gli edifici degli Stati Uniti fornendo una mappatura completa del parco edilizio nazionale. Le scansioni saranno eseguite sia nel periodo invernale che in quello estivo in modo da poterne verificare il comportamento nei due regimi che spesso sono differenti.

Le informazioni così raccolte vengono poi elaborate da un apposito software capace di individuare i punti deboli degli edifici (scarso isolamento, ponti termici, etc) e di assegnare un punteggio energetico alle singole unità (Energy score). L'insieme …