mercoledì 4 gennaio 2012

I veicoli del futuro saranno senza conducente? Lo spero proprio!

Veicoli senza conducente o se preferite robotizzati o autonomi, è questo il futuro della mobilità? A giudicare dal crescente numero delle sperimentazioni in questo campo sembra che questa prospettiva non sia poi così remota. D'altronde già oggi le auto sono dotate di tecnologie intelligenti che assistono i conducenti nella guida, come adaptive cruise control, automated parking, etc. Certamente le vetture commerciali attuali sono ancora lontane da questa visione robotizzata dei trasporti ma indubbiamente esiste un trend che mira ad automatizzare/assistere la guida dei veicoli rendendola sempre più semplice e sicura.

Le tecnologie utilizzate nei prototipi dei veicoli autonomi sono invece molto più all'avanguardia ed in grado di comprendere l'ambiente in cui si muovono. Impiegano radar, GPS, LIDAR, elaborazioni grafiche ed altre tecnologie. A noi rimarrà solo da chiamarle e scegliere il percorso.

In un futuristico scenario di auto robotizzate cambierebbero tantissime cose. Magari gli automezzi non saranno mai tutti automatici ed in alcuni casi rimarrà la possibilità per l'uomo di riprendere il sopravvento per poter guidare fuori dagli schemi (emergenze, sicurezza, etc) ma la gran parte dei veicoli saranno senza conducente.

Il concetto di veicolo personale è destinato quindi a scomparire perché basterà fare una chiamata affinché un'auto (tutta sola!) venga a prenderci per portarci al lavoro, a fare shopping o qualche commissione o per scorrazzarci là dove desideriamo, magari in vacanza. Assolto il proprio compito l'auto tornerebbe disponibile per altri utenti ed in attesa di una nuova chiamata se ne starebbe in qualche parcheggio a rifornirsi di energia o a cederla alla rete che per quei tempi sarà diventata molto smart. Il parco auto diverrebbe quindi molto più efficiente ed essenziale e se è vero che attualmente le auto sono ferme, inutili ed inutilizzate per la gran parte della loro esistenza (sembra sino all'80%) il parco auto del futuro sarà drasticamente ridotto. Ogni auto potrà servire forse 3, o 4 famiglie.

Una delle prospettive più interessante è poi quella di dare la possibilità anche alle persone anziane, ai giovanissimi o a chi ha qualche disabilità di spostarsi con libertà. Un mega servizio taxi senza i taxisti a prezzi più abbordabili si spera. Anche la patente perderà di senso così come le multe, l'assicurazione e il bollo auto, la polizia stradale, gli autovelox e gran parte della segnaletica.

I veicoli del futuro saranno profondamente diversi anche per gli allestimenti e l'abitabilità.

Ne esisteranno per le varie esigenze, per trasporto persone, per trasporto merci, per brevi o lunghi tragitti. Sparirà il posto guida e l'abitacolo potrà essere più simile ad un salottino dove fare conversazione o quel che ci pare mentre per i brevi tragitti andrà bene anche qualcosa di più spartano.

In attesa delle auto senza conducete percorreremo ancora molta strada al volante, magari di un'auto ibrida o elettrica.



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post più popolari