Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2010

Riti magici per propiziare la pioggia, Dodolske Pesme

Bhe, le giornate si sono raffrescate parecchio e la temperatura ora è più che piacevole. Se posso chiedere ora ci vorrebbe un po di pioggia ma mi raccomando non un acquazzone devastante come quelli di Maggio e Giugno. Magari una delicata pioggerellina che per una giornata possa risollevare un po le piante, richiudere le crepe nel terreno arso dal sole, ripulire dalla polvere le strade e già che ci siamo una sciacquata anche alla mia auto che ne ha tanto bisogno.

Oggi mia moglie canticchiava una antica canzone propiziatoria per la pioggia. Un canto popolare, trascinante, al quale mi sono unito anch'io. Ecco le parole.

Mi idemo preko polja, oj dodo oj dodole A oblaci preko neba, oj dodo, oj dodole Da udari rosna kiša, oj dodo, oj dodole Da orosi naša polja, oj dodo, oj dodole I pšenicu u zimnicu, oj dodo, oj dodole I dva pera kukuruza, oj dodo, oj dodole Oblaci nas prestigoše, oj dodo, oj dodole Žito, vino orosiše, oj dodo, oj dodole
Capisco che sia un po ostico per noi italiani ma la sua e…

La mosca dell'olivo - bollettino stato fitosanitario

Forse è merito del gran caldo, con temperature oltre alla media, che ha limitato fin'ora le infestazioni della mosca dell'olivo. Ad ogni modo, perlomeno nella zona in cui vivo, è stata riscontrata una bassissima presenza di maschi ed il suggerimento dell'ARSIA è di non trattare.

Per maggiori informazioni vi rimando al sito dove si possono trovare i bollettini sullo stato fitosanitario relativi alla coltivazione di olivi e viti.


Il servizio riguarda la regione Toscana ed i bollettini sono suddivisi per provincia, quindi dovrete scovare quello di vostro interesse. Quello in questione si riferisce alla situazione al 22 luglio 2010.

Terra Verde art farm, un agriturismo da sogno

L'idea ronzava nei nostri pensieri da tempo ma solo ora, dopo un tour de force durato più di un anno, il nostro sogno si è avverato ed abbiamo aperto il nostro agriturismo. Si chiama Terra Verde e da pochi giorni è in rete anche il blog ufficiale.
Terra Verde è un'antica costruzione rurale circondata da 4 ettari di terra coltivati ad olivi, vigneti e frutteti. I fabbricati sono stati restaurati con cura rendendoli confortevoli e funzionali ma mantenendo interamente l'atmosfera di questo luogo. Naturalmente non poteva mancare l'accesso ad internet wifi che siamo riusciti ad ottenere dopo non poche peripezie.



Al momento abbiamo ultimato un appartamento composto da una camera matrimoniale con un bel bagno, un'ampia cucina ed un soggiorno. Volevamo che fosse ampio e confortevole affinchè gli ospiti possano vivere comodamente in un ambiente intimo, fresco e un po speciale. Di questo il merito è di mia moglie che, con il suo estro artistico, ha saputo dare una atmosfer…

Lampadine a basso consumo ed alcuni strani fenomeni

Le lampadine a basso consumo non mi hanno convinto del tutto!

Alcune mattine fa venni svegliato da un fagiano che, alle sei del mattino, aveva sentito il bisogno di esprimere tutta la sua passione per una fagiana. Benché il sole fosse già ben visibile e chiaramente intenzionato ad offrirci un'altra giornata rovente, fuori c'era un bel fresco che di questi tempi è una merce rara e mi alzai definitivamente.

Mia moglie si svegliò solo più tardi.

La sera prima aveva faticato ad addormentarsi per il caldo e si era addirittura alzata per andare a raffrescarsi in giardina. Stava seduta poco distante da un vecchio forno a legna quando, con stupore, notò dei lampi di luce provenire dall'interno del forno. Ogni 120 secondi il fenomeno si ripeteva con matematica ciclicità.


La mattina, prima del buongiorno e del caffè, mi raccontò dello strano fenomeno ed io da incurabile scettico esclamai: ma dai! Sarà stata una lucciola!

Comunque, feci un sopralluogo dentro al locale forno ma non n…

Ci mancavano solo le temperature percepite

Da un po di anni a questa parte, nelle previsioni meteo, si parla di temperature percepite oltre che di temperature effettive. Le temperature percepite sono sempre più alte di quelle effettive perché tengono conto della sensazione di disagio che si prova nelle giornate calde per effetto dell'umidità. Così se il termometro segna 33°C all'ombra e l'umidità relativa è del 70% noi percepiamo ben 47°C. In pratica cuociamo al vapore!

In alcuni casi, per rendere il bollettino meteo ancora più succulento, ci annunciano solo le temperature percepite dandoci così la sensazione di avere un clima ormai africano.
Ecco, vorrei rassicurare tutti quanti sul fatto che 33°C continuano ad essere 33°C e che i nostri vecchi termometri non dovranno essere sostituiti da nuovi termometri percettivi.

Indubbiamente l'umidità elevata, ostacolando l'evaporazione del sudore, risulta fastidiosa nelle giornate calde ma è anche vero che la presenza di vento la favorisce rendendo la calura più acc…

Decalogo anti caldo

Dopo mesi di tempofreddo e piovoso siamo passati al caldotorrido di questi giorni. L'anticiclone siberiano che ci ha stressato per tutto l'inverno e la primavera si è ritirato lasciando spazio all'anticiclone sahariano che spero non ci stresserà per tutta l'estate.  Quello delle azzorre invece, che ci ha sempre dato un bel clima mediterraneo, è completamente spaesato e temporeggia nell'atlantico.

L'altro giorno, all'agraria, mi lamentavo del caldo e mi sono sentito rispondere beh, dopo tutto il freddo che c'è stato ora non lamentiamoci! Va bene, lamentarsi non serve a niente ma dal caldo bisogna comunque difendersi e visto che in tanti si sono prodigati nel fornire decaloghi per fronteggiare il caldo vi propongo anche il mio.


DECALOGO ANTI CALDO
Se vivete in città fate i bagagli e concedetevi una bella vacanza in montagna o in un agriturismo sulle colline toscane. Potete anche andare al mare anche se di questi tempi le località balneari sono un po tropp…